Il birdwatching

“Poco di lì distante facemmo colazione, protetti all’ombra di alberi secolari e rallegrati dal canto di un ortolano (Emberiza hortulana) […] che aveva ripreso le sue note amorose […] e chi ha sentito altra volta quest’uccello converrà meco che […] nel suo canto […] vi è peraltro non poca dolcezza ed un qualche cosa che diletta e, direi ancora, commuove.”
Apelle Dei

Aprono le ali, scendono in picchiata atterrano meglio di aeroplani, cambiano le prospettive al mondo; voli imprevedibili ed ascese velocissime, traiettorie impercettibili, codici di geometria esistenziale.(F. Battiato, 1981). Gli uccelli, dominatori incontrastati dell’aria, sono presenti ovunque, avendo colonizzato tutte le terre emerse e i mari del globo, adattandosi a vivere nelle rigogliose foreste pluviali, nelle savane, nelle praterie, ma anche nei deserti, sulle isole più sperdute e nei ghiacci polari. Portano con sé l’incredibile e bellissimo mistero della migrazione, che li conduce a percorrere migliaia di chilometri e ad affrontare un viaggio spesso estenuante da una parte all’altra della terra, per consentire alla propria specie di vincere la grande sfida della sopravvivenza. Le nostre guide vi accompagneranno in alcune tra le aree più importanti d’Italia per l’avifauna e, immersi nella natura, tra scorci incantevoli e delicati cinguettii, vi sveleranno i segreti della vita di questi animali e come riconoscere le specie principali presenti in Italia.