Andar per funghi

“Sono i Funghi notissimi a ciascuno. […] Enne la Toscana fertilissima più che tutto il resto d’Italia: ove tra tutti gli altri tengono il principato quelli che chiamano Prignoli […]. Stimansi oltre a questi, quelli che si chiamano Porcini: imperoche prima lessi nell’acqua e poscia fritti, prima bene infarinati, sono molto ghiotti al gusto […]”

Pier Andrea Mattioli

Chi non è mai stato a cercare funghi? Eppure questi organismi sono spesso del tutto sconosciuti ai più. Nascono in ogni stagione, con le condizioni giuste, in ambienti diversi, dai boschi più cupi, alle praterie fino agli arbusteti; molti si sviluppano solo grazie ad una prodigiosa simbiosi con alcune specie di alberi, alcuni parassitano piante o animali, altri infine crescono sfruttando organismi morti. Non sono piante e nemmeno animali, accomunando caratteristiche comuni ad entrambi, ma in compenso si presentano sotto le forme più diverse e con i colori più sgargianti, arricchendo ogni habitat con la loro bellezza e l’inebriante profumo. Molti sono eccellenti da mangiare e si possono preparare in gustose ricette, altri sono invece estremamente tossici e se ingeriti possono portare gravi conseguenze. Noi vorremmo guidarvi nel fantastico mondo dei funghi, per svelarvi, in un trekking avvincente, in quali ambienti nascono, in quale periodo si sviluppano, ma soprattutto come si fa a riconoscere le specie commestibili da quelle velenose.