Scala difficoltà tecnica

Scala difficoltà fisica

T = Turistico

Itinerari su strade lastricate o sterrate, piste forestali, carrarecce, mulattiere o sentieri dal fondo regolare, senza asperità e intralci al passaggio. L’eventuale attraversamento di corsi d’acqua avviene su ponticelli dotati di parapetto o su larghe e sicure passerelle.

E = Escursionistico

Itinerari che si svolgono su sentieri di ogni tipo o evidenti tracce, in terreno di vario genere anche con tratti ripidi in salita e/o discesa e con qualche tratto più sconnesso. In alcune occasioni la vegetazione può presentare qualche intralcio al passaggio, che comunque è sempre possibile. L’attraversamento dei corsi d’acqua può avvenire a guado, ma in acque basse e senza alcun pericolo di essere trascinati dalla corrente.

EE = per Escursionisti Esperti

Itinerari che si svolgono su sentieri e tracce, ma anche fuori sentiero. Si affrontano terreni che presentano svariate difficoltà: fondo sconnesso, tratti esposti non adatti a chi soffre di vertigini, pietraie, pendii scivolosi di erba o fango, misti di rocce e/o erba e/o detriti, singoli passaggi rocciosi che richiedano l’uso delle mani in alcuni punti per mantenere l’equilibrio o aiutarsi a superare il tratto. La vegetazione può presentare un significativo intralcio in alcune parti del percorso. L’attraversamento dei corsi d’acqua può avvenire a guado, dove possibile, anche su fiumi di dimensioni non trascurabili (larghezza fino a 20 m) e/o su ruscelli e torrenti ingrossati nei periodi di disgelo o dopo forti piogge, richiedendo pertanto adeguate attenzioni e competenze.

A questa scala di difficoltà, si aggiunge la seguente categoria di escursioni in presenza di neve.

EAI = Escursionismo in Ambiente Innevato

Itinerari che si svolgono in presenza di neve, con o senza ciaspole. Anche se limitati a terreni solo lievemente inclinati, senza pericoli legati alla consistenza del manto nevoso, gli itinerari EAI richiedono adeguata attrezzatura e competenza proprio per le particolari condizioni meteo e ambientali e per il rallentamento nella progressione causato dalla neve.

Facile

Facile

Escursioni alla portata di chiunque sia in buona salute e possa camminare, adatte anche ad anziani e bambini. Lunghezze fino a 9-10 km e dislivello totale in salita inferiore ai 300 m

Moderato

Nero02Escursioni che richiedono un po’ di abitudine al cammino e che presentano qualche salita, pur senza rappresentare impegni fisici notevoli. Lunghezza compresa tra 7 km e 15 km e dislivello totale in salita compreso tra 200 m e 600 m

Impegnativo

Nero03Escursioni che richiedono abitudine regolare al cammino dal momento che vengono affrontate distanze e/o salite importanti e sono quindi adatte per buoni camminatori. Lunghezza compresa tra 10 km e 20 km e dislivello totale in salita compreso tra 400 m e 1000 m

Difficile

Nero04Escursioni che richiedono abitudine regolare al cammino e una buona preparazione fisica, nonché adeguata motivazione psicologica. Possono svolgersi anche in quota e in condizioni ambientali impegnative per il fisico. Lunghezza superiore ai 20 km e/o dislivello in salita superiore ai 1000 m